Lecce col Frosinone la prova del “nove”

Il Lecce prepara l'assalto al fortino di Frosinone per inanellare il nono risultato utile consecutivo e scalare ulteriormente la classifica. Il match promette spettacolo. La difesa e' l'arma in piu' dei giallorossi.

Mister Lerda

LECCE- Inanellato il filotto, il Lecce di mister Lerda non sembra aver intenzione di fermarsi e allora ecco servita su un piatto d’argento la prova del “nove”. Nove come i risultati utili consecutivi che la squadra giallorossa insegue per risalire la classifica. Prova del nove in tutti i sensi, perchè il mirino adesso di mister Lerda è puntato sul quotato Frosinone formazione indicata da molti addetti ai lavori quale squadra dal miglior potenziale.

Attenzione però perchè questa valutazione da un po’ di giornate di campionato a questa parte, il Frosinone la deve condividere proprio con il Lecce capace di infilare negli otto ultimi turni 5 vittorie e tre pareggi. I ciociari invece domenica scorsa hanno osservato un turno di riposo ma ancora prima erano tornati a mani vuote dalla trasferta contro la Salernitana. Si tratta di una delle due sconfitte complessive rimediate nel corso della stagione, entrambe maturate fuori casa.

Infatti è in casa che il Frosinone non concede nulla agli avversari, cinque vittorie e due pareggi senza mai perdere davanti al proprio pubblico per la squadra di mister Stellone che in settimana ha salutato con qualche giorno di ritardo rispetto al Lecce la Coppa Italia di Lega Pro perdendo contro l’Avellino. Il campionato è ben altra storia.

Il Comunale di Frosinone è un autentico fortino da espugnare. La squadra frusinate ha collezionato appena 2 marcature al passivo e 12 all’attivo. Sarà una bella sfida tra un attacco considerato prolifico quello del Frosinone e una difesa, quella del Lecce, che invece si è rivelata l’arma in piu’ per i giallroossi. Appena 3 gol subiti negli ultimi 8 turni con la porta giallorossa imbattuta da 4 partite. Solidità difensiva ritrovata per il Lecce che oltre ad una definita identità ha trovato anche una buona dose di cinismo. I connotati di partita da gustare ci sono tutti dunque.

Mister Lerda non potrà contare su Bellazzini ancora lontano dal Salento per sottoporsi a cure mediche, non potrà contare neppure su uno dei giocatori tra i piu’ in forma e positivi da quando ha indossato la maglia giallorossa, Walter Lçopez fermato dal giudice sportivo. Sacilotto e Ferreira Pinto sono in dubbio per le non perfette condizioni fisiche. Il tecnico valuterà attentamente nei prossimi giorni le alternative a Lopez ma è chiaro che le sue attenzioni saranno dedicate anche a studiare l’avversario. Il match sarà in qualche modo la cartina di tornasole per il Lecce che non sposta di una virgola il suo credo anche davanti ad un match importante come quello di domenica. Il risultato innanzitutto per tutto il resto c’è tempo.