Ilva, c’è il decreto: soldi dei Riva per risanare

Per risanaree ambinetalizzare lì'ilva sarnno utilizzat i soldi della famiglia riva. Lo ha stabilito il nuovo decreti legge confezionato ad hoc per l'azienda

ilva

TARANTO- Dovrà essere la famiglia Riva, proprietaria dell’Ilva ma oggi commissariata e a finanziare i lavori di risanamento ambientale dello stabilimento siderurgico di Taranto. E’ uno dei punti, il primo, del decreto legge approvato  dal Consiglio dei ministri. Nel testo si legge infatti che: “Dopo l’approvazione del piano industriale in relazione agli investimenti previsti per l’attuazione dell’Autorizzazione integrata ambientale e per l’adozione delle altre misure previste nel piano delle misure e delle attività di tutela ambientale e sanitaria, il titolare dell’impresa o il socio di maggioranza – è scritto nel testo – è diffidato dal commissario straordinario a mettere a disposizione le somme necessarie nel termine dei 15 giorni dal ricevimento della diffida mediante trasferimento su un conto intestato all’azienda commissariata”.