Enel, la vetta è sempre più tua

Finale thriller per l'Enel basket Brindisi che con un solo punto di scarto vince in casa contro Cantù e si conferma leader in serie A.

enel basket

BRINDISI- Ancora una vittoria, ancora una soddisfazione per i tifosi dell’Enel basket Brindisi che vedono confermato il primo posto in classifica grazie al successo ottenuto contro l’Acqua Vitasnella Cantù. Sull’ onda dell’entusiasmo, i tifosi già prima del fischio d’inizio avevano salutato la squadra con uno striscione che recitava “Oltre ogni limite”con una coreografia che descrive, da sola, le aspettative del tifo e di un’intera città.
Eppure, quella con il Cantù è stata una partita sofferta e combattuta fino alla fine, come conferma il risultato finale 75-74. coach Bucchi schiera in quintetto base Dyson,Lewis , Formenti, James e Aminu. Ad aprire le marcature è, però, Cantù con Regland a cui risponde Lewis dall’arco. I ritmi sono elevati ma le due squadre rimangono sempre a contatto: entrambe puntano sui tiri dall’arco con gli scarichi dei due creatori di gioco. E alla fine del primo quarto il tabellone segna 26-26.

Il secondo periodo si apre con una tripla di James, ma la risposta di Gentile non si fa attendere. Da quel momento,però,è solo Enel che piazza un parziale di 10-0, chiudendo le soluzioni offensive avversarie. Un Brindisi che tocca anche il più 14 a fil di sirena ma proprio allo scadere un fallo dubbio a Campbell , dà due tiri liberi ad Aradori per il 47-35. In più l’arbitro fischia tecnico allo stesso Campbell e manda tutti negli spogliatoi.

Secondo tempo che si apre,dunque, con la realizzazione dei due liberi del tecnico . Ma Brindisi riallunga concedendosi anche un po’ di spettacolo,  con un passaggio sotto le gambe di Snaer per la schiacciata di James prima che lo stesso Snaer metta il massimo vantaggio. Cantù, comunque, non molla e recupera con un parziale di 0-5. ecco allora che coach Bucchi ordina ai suoi la zona, contenendo il recupero canturino. Allo scadere del terzo quarto è 65-54.

Nell’ultimo quarto, dopo due minuti senza che si segni, tocca a Dyson aprire le marcature con due liberi. Ed è sempre lui che mette Brindisi, autrice di una gran difesa, sul +15. Il finale è una girandola di emozioni: Dyson fa uno su due dalla lunetta non concretizzando il +4 ed Aradori sfrutta una disattenzione difensiva per segnare dall’arco per il 74-74. Ma è ancora Lewis che dalla lunetta riporta i brindisini in vantaggio di un solo punto, mentre James ruba palla e lascia scorrere i secondi rimanenti.

Finisce così, sul filo del rasoio. L’Enel Basket va a quota 14 in classifica, guardando tutti dall’alto: domenica prossima si va in casa della Granarolo Bologna per il posticipo serale. E, chissà, magari per un altro appuntamento con la storia.