Lecce: Miccoli decisivo, ma quanta sofferenza

Al via del mare il Lecce batte 1 a 0 il Grosseto grazie ad un goal di Miccoli nel primo tempo. Prima dell'avvio ricordati lo Russo e Pezzella

via-del-mare

LECCE- “Trent’anni passano, ma i grandi restano Ciro e Michele nel cuore della Nord”. Il ricordo della Nord in memoria di Michele Lorusso e Ciro Pezzella scomparsi trent’anni fa in un incidente stradale vicino a Bari. Prima del fischio d’inizio osservato pure un minuto di raccoglimento.

Nel Lecce c’è Miccoli come terminale offensivo, Vinetot affianca Martinez al centro della difesa. Nel Grosseto, il nuovo tecnico Cuccureddu sceglie Giovio mentre Montalto rimane in panca.

Partita che stenta a decollare, ma la prima sortita è dei toscani con Giovio stoppato da Perucchini, Al 19′ Doumbia trova lo spazio per mettere in mezzo un pallone interessante, Bogliacino e Miccoli invano cercano la sfera. Al 25′ la partita perde l’equilibrio iniziale: Papini serve Miccoli, il capitano si libera nello stretto di due avversari e angola bene il sinistro che gonfia la rete. La prima reazione del Grosseto arriva alla mezzora: la punizione di Bombagi è deviata in angolo da Perucchini.

La squadra leccese fatica comunque sulle corsie esterne (anche per prolungate e inutili iniziative personali) ben presidiate dal Grosseto. I giallorossi provano a raddoppiare (35′), sempre con Miccoli servito da Melara, il destro del capitano finisce a lato. I toscani ancora pericolosi: Giovio schiaccia a terra con il destro, Perucchini alza in angolo. Si va al riposo con il Lecce in vantaggio 1-0.

In avvio di secondo tempo (1′) Lecce subito pericoloso con un destro di Melara che tocca la parte superiore della traversa. Al terzo minuto Grosseto pericoloso con la punizione di Bombagi. Al 10′ azione personale di D’Ambrosio, la cui conclusione è deviata sul palo dal portiere. Al 12′ Perucchini si fa trovare pronto sulla conclusione ravvicinata di Esposito. Cuccureddu richiama Gotti e inserisce Montalto: si passa al 4-3-3. La squadra di Cuccureddu insiste e al 17′ Ricci vede la sua conclusione potente e centrale deviata in angolo. Lerda toglie Miccoli e inserisce Zigoni.

Al 27′ non funziona la trappola del fuorigioco, Montalto ha sul destro il pallone del pari: strepitoso Perucchini. Giovio trova una via di fuga, ma il destro è a lato (31′). Al 32′ incursione di D’Ambrosio e destro deviato in angolo dal portiere. Sugli sviluppi del corner Melara colpisce la traversa. Nel Lecce entra anche Salvi per Bogliacino (33′) e al 40′ Bencivenga rileva Melara.

Zigoni si fa luce in area, ma il suo sinistro è deviato in angolo. Nel finale la squadra toscana protesta per un presunto fallo di mano in area leccese sugli sviluppi di un calcio di punizione. I cinque minuti di recupero sono incandescenti: al 46′ il Grosseto protesta per un fallo di mano sugli sviluppi di un calcio di punizione. Al 49′ Lanni deve uscire alla disperata su Doumbia mentre al 50′ Terigi, a due passi dalla porta leccese sulla torre di Burzigotti, spedisce fuori. Finisce 1-0 per il Lecce. La squadra giallorossa ottiene l’ottavo risultato utile consecutivo in campionato. Domenica prossima trasferta sul campo del Frosinone.