Morì in betoniera, in arrivo risarcimento per la famiglia dell’operaio di Maglie

600mila euro di risarcimento per i familiari di Antonio Stomaci, l'operaio 58enne di Maglie, morto nel gennaio 2010 in un incidente sul lavoro

tribunale

BARI- Saranno risarciti con 600mila euro i familiari di Antonio Stomaci, l’operaio 58enne di Maglie, morto nel gennaio 2010 in un incidente sul lavoro: questo il frutto di un’intesa raggiunta tra le parti. Sulla vicenda è in corso un procedimento penale per omicidio colposo. Imputati i legali rappresentanti della ditta dove Stomaci perse la vita, la Betonimpianti spa della famiglia Matarrese, il responsabile della sicurezza e l’operaio che manovrava il macchinario che causò la morte dell’uomo