Coppa Italia, il Lecce esce di scena dopo la sconfitta con il Perugia

Al Via del mare il Lecce è stato sconfitto 2-0 dal Perugia con le reti di Insigne e Fabinho. I giallorossi eliminati dalla Coppa Italia di Lega Pro. Domenica prossima è campionato contro il Grosseto

lecce coppa

LECCE- Il Lecce saluta la Coppa Italia. Al Via del mare i giallorossi subiscono lo 0-2 dal Perugia grazie ai gol di Insigne e Fabinho. Un successo che permetterà alla formazione umbra di giocarsi tutto nell’ultima partita del girone C contro il Grosseto.

La partita è stata più vibrante nel secondo tempo, ma nulla di trascendentale. In casa leccese l’innesto di Miccoli ha dato dato più tono alla manovra offensiva. Inizialmente Lerda si era affidato a Zigoni. A centrocampo Amodio e Monaco leggermente dietro a Cicerello, Salvi e Bencivenga, schierato nel primo tempo senza buoni risultati sinistra. Come annunciato alla vigilia, difesa a quattro formata da Sales, Vinetot, Ferrero e Rullo davanti a Petrachi, il quale a fine partita ha annunciato di voler andare via. Diniz ha dato forfait per l’influenza. Al suo posto D’Ambrosio che si accomoda in panchina

Il primo tentativo è del Lecce (11′) con Bencivenga, ma la conclusione è a lato. Al 25′ il Perugia in vantaggio con Insigne, 1-0. L’attaccante sul filo del fuorigioco batte Petrachi.

La squadra giallorossa non mette timore agli avversari o, quando ci prova, il pericolo è da codice verde (33′). Al 38′ il Perugia sfiora il raddoppio con Insigne, ma il suo tiro è parato da Petrachi.

Miccoli è la novità nel Lecce dopo l’intervallo. Zigoni gli lascia il posto; nel Perugia Conti subentra a Barison. La squadra di Camplone trova varchi per mettere in difficoltà la squadra giallorossa ( 4′ sfiorano il raddoppio con Sprocati). Al 7′ Mungo da buona posizione calcia in curva. Il Lecce si vede all’8′: Amodio pesca in area Miccoli, destro al volo, ma il pallonetto risulta leggermente alto. L’attaccante ci prova ancora al 9′ dalla distanza, il portiere blocca in due tempi non senza difficoltà. Il tecnico giallorosso inserisce anche Ferreira Pinto per Monaco (10′). Il Lecce gioca ora con il 4-3-3: Salvi, Amodio e Rullo formano la mediana; in attacco Ferrerira Pinto, Miccoli e Cicerello; Bencivenga arretra sulla linea difensiva mentre Sales passa a sinistra.

Al 18′ il nuovo entrato Fabinho mette in mezzo un pallone che Vinetot devia contro la traversa rischiando un clamoroso autogol. I tentativi del Lecce di pareggiare e qualche errore di troppo in fase di impostazione favoriscono e ripartenze degli umbri che al 29′ sfiorano il raddoppio con Fabinho, ma Petrachi è bravo a strappare il pallone del raddoppio dai piedi del brasiliano. Lo 0-2 arriva però al 33′: Mazzeo scoperchia la difesa leccese e pesca Fabinho che non spreca l’assist del compagno di squadra. Tre minuti più tardi Ferrero deve4 chiudere ancora su Fabinho.

Il Lecce prova a riaprire la partita, ma (41′) sugli sviluppi di un angolo Miccoli mira al primo palo, dove è ben appostato il portiere del Perugia.

Finisce 2-0 per il Perugia. Il Lecce saluta la Coppa Italia. I giallorossi proseguiranno la risalita in campionato: domenica prossima al Via del mare arriverà il il Grosseto.