In arrivo le microtelecamere contro le discariche abusive

Progetto “Risanamenti aree pubbliche – fondi Ecotassa”. Guido: "Tutti i rifiuti devono essere smaltiti senza pericolo per la salute dell'uomo. Punire i responsabili di questo degrado, non cedendo nella lotta a chi inquina, produce costi elevati che si ripercuotono su tutti i leccesi"

Assessore all'Ambiente Andrea Guido

LECCE- Partono dalla prossima settimana gli interventi per la pulizia e la bonifica delle aree oggetto di discarica abusiva a Lecce. L’obiettivo è quello di rimuovere i rifiuti inerti, amianto e materiali da demolizione e costruzione abbandonati su 13 aree comunali, per lo più dislocate nelle zone periferiche di Lecce. A tali aree se ne aggiungerebbero altre 6 situate in prevalenza nelle marine e sulle quali si interverrà invece grazie al progetto “Risanamenti aree pubbliche – fondi Ecotassa”
“Tutti i rifiuti – spiega l’assessore Andrea Guido, delegato della Giunta Municipale alle Politiche Ambientali – devono essere recuperati e smaltiti senza pericolo per la salute dell’uomo . Punire i responsabili di questo degrado, non cedendo nella lotta a chi inquina, produce costi elevati che si ripercuotono su tutti i leccesi; ma questo, è un punto cruciale che rimarrà fino alla fine del mio mandato”.