“La donna non si tocca neanche con un dito!”, il MRS femminile scende in campo con una giornata “no stop” radiofonica e televisiva

MRS FEMMINILE: una giornata "non stop" radiofonica e televisiva per rendere il giusto omaggio a tante donne salentine e non, vittime di violenza e soprusi sociali

NO VIOLENZA

LECCE- Il Coordinamento Femminile MRS ha voluto, per la giornata nazionale di oggi 25 novembre contro la violenza sulle donne , organizzare una giornata “non stop” radiofonica e televisiva per rendere il giusto omaggio a tante donne salentine e non, vittime di violenza e soprusi sociali mettendo cosi a disposizione, disponibilità e sensibilità del suo organico .

La non stop sarà trasmessa dalle ore 10.30 alle 13.30 sulle frequenze 101.5 e 106.0 di Radio Regione Salento ed in onda su tele Salento, canale 73 del digitale terrestre, oppure utilizzando la pagina Facebook appositamente creata, e darà il giusto spazio a testimonianze di vittime di stalking e donne sopravvissute a violenza domestica.

Interverranno professionisti legati al mondo della legalità, del sociale, della politica e dello sport.

Il nostro contributo vuole mettere in risalto ciò che pensiamo da tempo e cioè che le due uniche armi di cui noi donne disponiamo sono la PAROLA e la DENUNCIA . Il parlarne infatti con i nostri ospiti consentirà di aprire degli “spiragli” sociali e culturali che potranno, nel piccolo, consentire di tirar fuori degli spunti positivi. Durante la ” non stop” verrà messo in onda lo spot che il Coordinamento Femminile MRS ha voluto realizzare; uno spot, il nostro, significativo che denuncia ciò che accade accanto a noi .

” In Italia, centinaia sono le donne vittime di violenza. DENUNCIAMO! E’ nostra la libertà di dire: NO alla violenza. La donna non si tocca, NEANCHE CON UN DITO! “

Con questo slogan abbiamo voluto dare il nostro piccolo ma sostanziale contributo. Esso assume un significato forte , per noi donne, un significato deciso che incita alla denuncia di chi si sente debole o meglio non tutelato. L’albero simbolo del ciclo della vita, esso cresce, fiorisce, perde le sue foglie e si rigenera: muore e rinasce innumerevoli volte. La violenza sulle donne assume forme molto diverse.

La violenza sulle donne aumenta di giorno in giorno. La denuncia diventa l’unica arma delle donne per dire BASTA alla violenza. Il fiocco, di color rosso sangue, legato al dito indice, simbolo del diniego, rappresenta il dolore della morte di tante donne vittime di violenza,e vuole rafforzare il nostro slogan di dire: NO alla violenza, LA DONNA NON SI TOCCA NEANCHE CON UN DITO!

Tonia Erriquez
Coordinatrice Femminile
Movimento Regione Salento