Rianimazione Gallipoli: storia di un’inaugurazione annunciata

Qualcuno aveva annunciato per questa mattina la tanto attesa inaugurazione del reparto di rianimazione nell'ospedale di Gallipoli. "Ma è stato un qui pro quo -ci hanno detto- oggi sono solo iniziati i turni del personale".

GALLIPOLI OSPEDALE SALA RIANIMAZIONE  FOTO FABIO SERINO

GALLIPOLI- Cronaca di un’inaugurazione annunciata: primo piano dell’ospedale Sacro Cuore di Gesù, reparto di rianimazione. Un comunicato stampa dell’omonima associazione, ne annunciava l’apertura lunedì 25 novembre, con il titolo “la favola diventa realtà”. Il perchè è presto spiegato: dal 2004, l’attivazione del reparto è stata annunciata innumerevoli volte, ed altrettanto innumerevoli volte è stata rimandata.

Noi ci siamo presentati puntuali all’appuntamento ma, in realtà, non c’era alcuna inaugurazione. La terapia intensiva è ancora chiusa, gli imbianchini stanno dando gli ultimi ritocchi e l’ingresso in reparto è assolutamente vietato alle telecamere. All’interno, però, ci sono gli infermieri e gran fermento. Abbiamo chiesto chiarimenti al direttore sanitario Bruno Falzea ed avuto conferma dal direttore generale.

Dunque, in effetti esiste una lettera che la direzione generale ha inviato a Gallipoli il 6 novembre, con le indicazioni a proposito dei provvedimenti da prendere per l’apertura del reparto, secondo i quali il 25 novembre si attivano i turni di servizio. Il personale è al lavoro, quindi, ma per predisporre tutto ai fini dell’attivazione vera e propria. l’unità operativa di terapia intensiva ha 4 posti letto, avrà come primario il dott. Francesco Mosticchio; in reparto ci saranno 6 medici, una caposala e 16 infermieri.