Alluvione Ginosa, botta e risposta cittadini-Regione sui fondi

Braccio di ferro regione-cittadini a Ginosa, sui fondi finalmente sbloccati con la firma dell'ordinanza della protezione civile e, destinati alle famiglie e agli agricoltori colpiti dall'alluvione del marzo del 2011

nubifragio-ginosa-3

GINOSA- Braccio di ferro Regione-cittadini a Ginosa, sui fondi finalmente sbloccati con la firma dell’ordinanza della protezione civile e, destinati alle famiglie e agli agricoltori colpiti dall’alluvione del marzo del 2011. Sono trascorsi quasi 3 anni, ma i soldi, parliamo di 1 milione e 240mila euro per risarcire il 15% dei danni a privati e aziende, restano “inceppati”. Da chiarire infatti la modalità di distribuzione.

Secondo i cittadini è necessario effettuare prima i lavori per poi presentare le fatture alla Regione. Viceversa, la regione comunica che per rilasciare i fondi necessita delle fatture. Insomma, il nulla osta del Ministero dell’Economia e Finanze è arrivato, ma i soldi ancora non arrivano.

Proprio per sbloccare questo punto, domani, il sindaco di Ginosa Vito de Palma, andrà a Bari dal dirigente regionale alla protezione civile Limongelli.