Moria ulivi, lo scivolone di Zaccagnini

Zaccagnini, vicepresidente della commissione agricoltura della camera, fa marcia indietro sul “bluff falso scientifico”

ulivi 3

LECCE- “E’ stata una frase incauta prima di parlare con l’osservatorio fitosanitario regionale”. Adriano Zaccagnini, vicepresidente della commissione agricoltura della camera, fa marcia indietro sul “bluff falso scientifico”, come aveva definito la moria degli ulivi nel Salento. E dopo una lunga discussione con Antonio Guario, a capo dell’osservatorio, precisa: “Non metto in dubbio il fondamento scientifico del complesso del disseccamento dell’olivo e l’attacco da Xylella, ma quello delle modalità di lotta al batterio. Non condivido le misure di eradicazione degli alberi e l’uso di pesticidi per la disinfestazione da eventuali vettori”.

Tuttavia, è da precisare, queste non sono ancora misure obbligatorie ma vanno concordate con l’unione europea. Incontro decisivo in tal senso sarà quello del 27 e 28 novembre a Bruxelles.