Taranto: sconfitta indolore ma ora il riscatto

La sconfitta di domenica scorsa con il Matera non ha aperto ferite in casa rossblu' ma il tecnico chiede l'immediato riscatto già nella prossima giornata che propone il derby con il Monopoli. Intanto iniziano a circolare le prime voci di mercato.

papagni2

TARANTO- Non sembra aver lasciato molti segni la sconfitta di domenica scorsa contro il Matera in casa rossoblu’. L’ambiente appare sereno e consapevole che un incidente di percorso ci puo’ stare. ‘importante è riprendere quanto prima il cammino interrotto con la sconfitta maturata contro i ragazzi dell’ex Antonio Toma.

Mister Papagni punta al riscatto e l’occasione viene offerta dal prossimo impegno, un derby contro il Monopoli, squadra che vive momenti di tensione dopo la brutta sconfitta di Francavilla in Sinni che come epilogo ha visto la consegna delle maglie ai tifosi nell’immediato dopogara. Il Taranto dunque è fiducioso nei propri mezzi, senza farsi condizionare da una battuta di arresto che come detto, non ha sortito effetti drammatici nello spogliatoio. Resta il fatto però che il tecnico, da persona diretta e concreta, ha fatto intendere che con la riapertura del calciomercato invernale alle porte, la squadra avrà bisogno di almeno 4-5 innesti con l’intenzione di arrivare al giro di boa con un gap minimo rispetto alla battistrada Marcianise con la quale peraltro è in programma lo scontro diretto a metà dicembre.

La gara di Matera in ogni caso ha offerto conferme e spunti di riflessione. Il Taranto non puo’ fare a meno del suo bomber Clemente, ancora una volta in luce peraltro con un gol di autore. Sul gioiello rossoblu’ esisterebbero voci di mercato che lo vedrebbero cambiare casacca. Per ora solo indiscrezioni sulle quali però il presidente Nardoni ed il socio di maggioranza Petrelli dovrebbero fare un’attenta riflessione.

Clemente e Molinari, scongiurando cessioni eccellenti e contando su qualche arrivo di qualità a breve, potrebebro guidare la squadra alla risalita in classifica che nonostante la sconfitta non ha cambiato di molto il suo volto. In vista della gara con il Monopoli, mister Papagni non avrà a disposizione Prosperi e Menicozzo che comunque sono sulla via della ripresa. Torna al lavoro anche se al suo rientro ufficiale mancherebbero almeno 20 giorni, il terzino Viscuso che sta seguendo un programma di lavoro personalizzato per recuperare dalla botta alla caviglia che gli ha procurato complicazioni vascolari.