Pd, Renzi a Taranto fa il botto con il 72% delle preferenze

Il sindaco di Firenze a Taranto fa il botto. Per lui il 72 per cento delle preferenze. Pelillo: «Il nostro è il miglior risultato della regione»

matteo renzi

TARANTO- Il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, candidato in pole position per la segreteria nazionale del Partito Democartico, a Taranto fa il pieno di preferenze. A Renzi va infatti oltre il 70 per cento dei voti.  «Le assemblee dei circoli e la convenzione hanno siglato una larga maggioranza – per la precisione si parla del 72 per cento dei voti riportati». «In realtà si tratta di una rappresentanza ancora più larga, perché quattro dei cinque delegati nazionali eletti sono renziani».
L’on. Michele Pelillo (PD) ha commentato la scelta di Renzi in provincia di Taranto: «Esprimo una grande soddisfazione per il risultato conseguito, un grande risultato».

Pelillo analizza il risultato di Taranto e provincia: «È il migliore registrato in Puglia, anche i territori di Brindisi e Bat hanno fatto bene, ma con numeri inferiori. E’ un punto di svolta significativo. E’ il segno, questo, di una rinnovata e ritrovata unità d’intenti all’interno del Partito Democratico ionico, che può da oggi approfittare di questa fase di cambiamento per far sentire più forte la voce a livello nazionale sui problemi e le criticità di Taranto, dell’ambiente, del lavoro e dello sviluppo».

Il deputato tarantino rivolge infine «gli auguri di buon lavoro al neo presidente dell’assemblea Ennio Pascarella, ai delegati eletti e ai nuovi segretari provinciale e cittadino Musillo e Lucarella».