Forza Italia, nuovo centrodestra: continuano le adesioni nel Salento

Continuano gli incontri e le trattative per il passaggio di molti big del Pdl nelle fila degli alfaniani: circolano nuovi nomi. I fittiani, però, non sono preoccupati, visti i sondaggi, e spiegano che qualcuno vuole solo alzare la posta.

Mazzotta Giancarlo (sindaco)

LECCE- Dopo la scissione del Pdl, anche in Puglia va avanti il tentativo di organizzare le truppe anti-Fitto. Il senatore Massimo Cassano, punto di riferimento del vicepremier Alfano, promette a breve colpi di scena: annuncia che presto procederà all’organizzazione delle sue truppe e parla di richieste di adesione che arrivano copiose anche dal Salento.

I sondaggi sul Nuovo Centrodestra sono contrastanti, ma c’è quello di Alessandra Ghisleri che è una doccia fredda per il gruppo degli alfaniani: un 3,6 per cento contro il 20,1 di Forza Italia, che resterebbe comunque il primo partito del centrodestra. Per queste ragioni anche in Puglia tutti i possibili transfughi ci vanno con i piedi di piombo e prima di voltare le spalle a Fitto fanno i loro calcoli. Molti scontenti e delusi salentini in queste ore stanno facendo la loro scelta. Una mini scissione potrebbe già essersi realizzata.

A Lecce uno degli scontenti che potrebbe già essere nelle fila del nuovo Centrodestra è Giancarlo Mazzotta, sindaco di Carmiano: potrebbero seguirlo i suoi uomini e, soprattutto, suo figlio, che è un giovane consigliere comunale leccese. L’ex sindaco di Squinzano, Gianni Marra, invece, sta valutando il passaggio agli alfaniani con i suoi. Poi, c’è chi ha avuto sempre un atteggiamento critico nei confronti del Pdl, come Aldo Aloisi, che con il suo movimento Azzurro Popolare sta accarezzando l’idea di tuffarsi nell’avventura alfaniana: a dicembre prenderanno una decisione definitiva.

Per Aloisi il nuovo centrodestra potrebbe essere la soluzione a tante situazioni difficili: visto che in molti paesi, come Tricase, il suo movimento si trova stesso contro i fittiani. Poi ci sarebbero anche i big di quello che fu il Pdl in procinto di fare il grande passaggio: tra questi ci sarebbe Vincenzo Barba, ma anche tanti altri nomi che circolano in queste ore. Secondo Cassano, questi che trapelano sono soli i primi nomi di una lunga lista.

Il senatore alfaniano sembra aver fatto diversi proseliti anche in provincia di Taranto, dove i Popolari e Liberali di Giovanardi, com’era scontato che succedesse, visto che il loro leader nazionale ha detto fin da subito che non sarebbe andato in Forza Italia, hanno già aderito al Nuovo centrodestra. A Brindisi, invece, per ora circola un solo nome, quello di Cosimo De Michele, che va via dal pdl sbattendo la porta in faccia ai vertici brindisini, accusati di assenza e lassismo. Nelle prossime ore potrebbero uscire tanti altri nomi. Non ci vorrà molto tempo per capire se gli alfaniani potranno dare filo da torcere alla leadership di Fitto o se si riveleranno solamente un fuoco di paglia.