Sequestrati 57 chili di rame: denunciata coppia di conviventi

Le fiamme gialle hanno sequestrato 57 chili di rame di dubbia provenienza rinvenuti a bordo di un’autovettura. A bordo c'era una coppia di conviventi. Entrambi sono stati denunciati

finanza

TORRE SPECCHIA- La notte scorsa, una pattuglia di baschi verdi della Compagnia della Guardia di Finanza di Otranto ha sequestrato 57 chili di rame di dubbia provenienza rinvenuti a bordo di un’autovettura, all’altezza di Torre Specchia. Nell’ambito di un servizio finalizzato al controllo del territorio, i Finanzieri hanno sottoposto a controllo una Seicento che in piena notte percorreva la Strada Provinciale 366 in direzione di San Cataldo.

A bordo del mezzo si trovavano il ventinovenne A.Z. e la sua convivente, la ventiduenne C.C., entrambi già gravati da diversi precedenti penali, tra i quali una recente denuncia a piede libero per furto di rame. Il controllo del veicolo ha consentito di rinvenire 14 pezzi di rame, provenienti da grondaie, oltre a un paio di forbici da potatura, un tronchese, un piede di porco e un’accetta. Alla richiesta dei militari, nessuno dei due ha saputo motivare il possesso di quanto detenuto.

Alla luce di quanto accertato, entrambi sono stati segnalati alla competente Autorità Giudiziaria per i reati previsti e puniti dagli artt. 648 (ricettazione) e 707 (possesso ingiustificato di strumenti da effrazione) del Codice Penale.