Lecce, Miccoli: “Io e Zigoni insieme, perchè no?”

L'attaccante Fabrizio Miccoli felice per il gol realizzato sotto i tifosi della curva Nord parla anche della sua compatibilità con Zigoni: “Con lui vicino ho la possibilità di giocare piu' palloni”

miccoli-lecce2

LECCE- Una gioia immensa per Fabrizio Miccoli il gol sotto la curva nord; nella porta che ospita il tifo più caldo Miccoli aveva già segnato, ma su quei gradoni non c’era nessuno a causa della squalifica. Sabato sera invece Miccoli ha potuto sfogare tutta la sua felicità. Fino al gol che ha sbloccato il risultato una prova, quella di Miccoli, con poche luci e molte ombre. Un po’ per l’arcigna difesa del Prato, per la condizione non al top dell’attaccante di San Donato e soprattutto per la posizione che Lerda gli ha ritagliato sulla propria scacchiera. Da terminale offensivo Miccoli non ha brillato. Il suo repertorio fatto di assist e dribbling è stato limitato da compiti estremamente offensivi. E il Lecce continua a scalare la classifica. Contro il Prato conquistato il settimo risultato utile consecutivo. Una marcia che se mantiene questo passo porterà la squadra giallorossa molto lontano.

Intanto il maltempo imperversato anche sul Salento ha fatto cambiare due sedi di allenamento per la ripresa: dopo Squinzano e San Donato per i giallorossi appuntamento al Via del mare. Lerda dovrà rinunciare a Diniz, squalificato per un turno, mentre per Lopez è scattata la diffida.Designato l’arbitro di Nocerina-Lecce: dirigerà l’incontro Marini della sezione di Roma 1.