Grottaglie, allaccio abusivo alla rete elettrica: arrestato

Allacciato abusivamente alla rete elettrica da quasi 10 anni. Scoperto ed arrestato dai Carabinieri.

contatore ENEL

GROTTAGLIE- Nella serata di ieri a seguito di un normale controllo alla circolazione stradale i Carabinieri della locale Stazione hanno fermato un uomo, noto alle Forze dell’Ordine per reati inerenti le sostanze stupefacenti. Dopo un controllo sul posto, gli operanti hanno deciso di estendere l’attività di polizia giudiziaria al suo appartamento.

L’attività ha dato esito negativo, ma nel lasciare il predetto appartamento e prima di guadagnare l’uscita dal palazzo, i militari si sono accorti della luce rossa fissa provenire dal contatore ENEL, chiaro segnale di mancata erogazione dell’energia elettrica.

Non trovando riscontri visivi, i Carabinieri hanno pensato bene di chiedere l’intervento dei tecnici dell’ENEL, i quali hanno riscontrato l’allaccio abusivo alla rete, riuscendo a determinarne la decorrenza risalente all’anno 2005. Al termine del sopralluogo, i tecnici hanno redatto una scheda di intervento per formalizzare quanto anticipato, cosicché G.E., 27enne di Grottaglie, segnalato in Banca Dati, è stato tratto in arresto per furto aggravato continuato di energia elettrica e, al termine delle formalità di rito, accompagnato nella sua abitazione per rimanervi in regime di arresti domiciliari, su disposizione del P.M. di turno, Dott.ssa Daniela PUTIGNANO.

Nei decorsi giorni, sempre i Carabinieri della Stazione di Grottaglie, a seguito di un’altra perquisizione domiciliare, avevano accertato un’irregolarità nel funzionamento di un misuratore di energia elettrica, con contestuale allaccio abusivo alla cassetta di derivazione Enel. Conseguentemente, in quella circostanza, avevano deferito in stato di libertà un incensurato.