Si perde nel bosco mentre cerca fughi: ritrovato pensionato

Gli uomini del Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Mottola hanno rinvenuto e tratto in salvo un pensionato che si era smarrito nel bosco

forestaKE+ù

MOTTOLA- Nella tarda serata di venerdì  15 novembre  2013 gli uomini del Corpo Forestale dello Stato del Comando Stazione di Mottola hanno rinvenuto e tratto in salvo il pensionato  sessantaduenne  P.A. di Turi (BA), che si era smarrito nel vasto comprensorio  del bosco comunale  di “S. Antuono” mentre  era intento alla ricerca di funghi.

A dare  l’allarme per la scomparsa erano stati il figlio ed il fratello che, non vedendolo tornare malgrado il calare delle tenebre, si erano molto preoccupati e, dopo averlo cercato inutilmente, avevano segnalato l’emergenza telefonando al Numero Verde per il servizio di emergenza ambientale  1515 del Corpo Forestale  dello Stato.

La mobilitazione dei locali Forestali di Mottola, una volta ricevuta la richiesta di soccorso da parte della sala Operativa  del Comando Regionale, era stata immediata, con il tempestivo invio di una pattuglia sul posto.

Le attività di ricerca si erano dimostravate però subito molto difficili, oltre che per l’orario, anche per l’impossibilità di contattare telefonicamente il malcapitato (la zona non  è infatti coperta da segnale telefonico), anche per l’ampia estensione  del  bosco, che si estende per oltre 400 ettari. In aggiunta a ciò, il territorio è interessato dalla presenza di gravine in cui è radicata una fitta vegetazione di macchia mediterranea, intricata al punto da rendere pressoché impossibile I’attraversamento  da un versante all’altro.

A preoccupare ulteriormente i soccorritori era il fatto che l’anziano  signore, di recente operato alle corde vocali, non era in grado di parlare a voce alta e non poteva pertanto in nessun modo rispondere ai richiami lanciati a gran  voce  dai Forestali.

Quando ormai, con il trascorrere delle ore, le speranze di ritrovarlo sembravano ormai essersi ridotte al minimo, il Comandante   della Stazione forestale ha udito un flebile lamento provenire dal fondo di una gravina e, individuato il punto preciso di provenienza, non ha esitato  a calarsi  all’interno della gravina, aggrappandosi  alle pareti rocciose ed aprendosi un varco nella fitta vegetazione nella più completa oscurità.

Una volta raggiunto l’anziano signore, dopo averlo rassicurato e dopo aver verificato che era allo stremo delle forze, per quanto fortunatamente in buone condizioni di salute, il Comandante di Mottola lo ha aiutato nella risalita, riuscendo, malgrado il buio pesto, a farlo uscire dalla gravina anche caricandoselo per alcuni tratti sulle spalle, ed accompagnandolo, dopo circa un chilometro di strada  percorsa  a piedi fuori dal bosco,  lungo  la Strada Provinciale Mottola – Martina  Franca, sulla quale il malcapitato ha potuto riabbracciare i suoi cari, che lo attendevano con ansia.