“Ecco l’orco”: paura davanti alla scuola di Copertino, ma è falso allarme

Momenti di paura, davanti alle scuole elementari di Via Roma a Copertino, per la presenza di un suv sospetto.A dare l'allarme sono stati alcuni ragazzini spaventati dalla presenza di un uomo. A smorzare i toni ci hanno pensato le forze dell'ordine

scuola

COPERTINO- Se la notizia fosse vera, allora ci sarebbe da preoccuparsi. Ma al momento non ci sono conferme, anche se, quanto accaduto davanti alle scuole di Via Roma a Copertino, poco prima dell’apertura dei cancelli, ha creato qualche preoccupazione, prontamente smorzata dalle forze dell’ordine.

Tutto è partito dalla segnalazione da parte di alcuni ragazzini che, alla vista di un uomo, sceso da un Suv nero e diretto, così dicono, verso di loro, si sarebbero spaventati credendo si trattasse di un malintenzionato, tanto da fuggire via a gambe levate.

Nulla di tutto ciò, pare. L’automobilista è sì sceso in Via Roma, ma per recarsi all’ufficio anagrafe. Nessun secondo fine, sembra, nei suoi gesti.

Certo è, che da un po’ di tempo, in diversi centri della provincia, si è creata una sorta di psicosi, con annessa caccia ai mostri, anche quando di mostri non c’è nemmeno l’ombra.

Negli ultimi tempi si sono susseguite notizie di presunte molestie nei confronti di adolescenti: da Leverano a Galatina, da Carmiano a Nardò, ma mai del tutto confermate.

Il timore che esista un molestatore seriale o peggio, un orco pronto a rapire bambini, sembra essersi diffuso come un virus, ma sino ad oggi, a parte qualche segnalazione, non vi è nient’altro.

A Copertino, intanto, già da tempo carabinieri e vigili urbani hanno avviato un progetto per monitorare i cosiddetti obiettivi sensibili, cioè le scuole. Agenti e militari sorvegliano le aree interessate pronti a raccogliere le segnalazioni dei ragazzi qualora si dovessero verificare episodi strani.