Attilio Scarlino torna libero

Torna in libertà Attilio Scarlino, amministratore dell'azienda di Taurisano ai domiciliari dopo la morte dell'operaio schiacciato dall'impastatrice. La decisione è del giudice contro il parere sfavorevole dei due pm titolari delle indagini

taurisano

TAURISANO- Attilio Scarlino, amministratore del salumificio Scarlino di Taurisano, è tornato in libertà.  A decidere la revoca degli arresti domiciliari è stato il giudice Antonia Martalò che ha accolto l’istanza presentata dai suoi legali. Questo nonostante il parere negativo dei due pm titolari dell’inchiesta Carmen Ruggiero e Paola Guglielmi.

Scarlino era finito ai domiciliari dopo il tragico incidente del 30 agosto scorso, quando l’operaio Mario Orlando, di 53 anni, rimase schiacciato da un’ impastatrice in funzione durante i lavori di pulitura.

Per Attilio Scarlino le accuse sono di rimozione dolosa di misure di sicurezza sul lavoro e di morte come conseguenza di altro reato.Per Scarlino rimane il divieto di svolgere attività imprenditoriale per 3 mesi.