Gommone carico di marijuana dall’Albania al Salento: arrestati due scafisti albanesi

Un gommone carico di marijuana, salpato dall'Albania e diretto sulle coste leccesi, è stato intercettato dalla guardia di finanza via mare e via cielo. Le fiamme gialle lo hanno bloccato ed hanno arrestato i due scafisti.

droga

MELENDUGNO- Un gommone naviga a luci spente nelle acque del canale d’Otranto, poche miglia al largo di Torre S. Andrea. Il mare è agitato e chi è a bordo pensa così di non essere intercettato. Il gommone, alle prime ore della sera, è salpato da Valona: dalle coste dell’Albania è diretto a quelle salentine. A bordo ci sono diversi quintali di marijuana.

Ma un’azione coordinata tra mare e cielo della guardia di finanza ha fatto saltare i piani dei due scafistivalona albanesi.

Un’operazione che ha visto cooperare elicotteri e unità navali del Reparto Operativo Aeronavale e del Gruppo Aeronavale di Taranto, nonché pattuglie a terra dei Comandi Provinciali di Brindisi e Lecce, tutti in stretto coordinamento del Reparto Operativo Aeronavale Guardia di Finanza di Bari.

cvalona2Mentre gli scafisti stavano per prendere terra per scaricare il grosso carico di marijuana sulla costa tra San Foca e Torre S. Andrea, è scattata l’azione dei finanzieri che, conoscendo bene le tecniche utilizzate dagli scafisti albanesi, sono intervenuti rapidi e all’improvviso con i mezzi aeronavali.

Dopo un breve inseguimento, la motovedetta veloce della guardia di finanza è riuscita a bloccare la corsa del gommone che ha tentato, invano, la fuga. I due scafisti, entrambi di Valona, uno di 42 e l’altro di 20 anni, sono stati arrestati ed il gommone, lungo 5 metri e carico di marijuana, è stato sequestrato.