M5S, MRS e MIR: “Ora Vendola si dimetta”. I Parlamentari Pdl: “Vendola voltafaccia”

"Le risate di Vendola alle domande sui tumori sono a dir poco aberranti". Scoppia la polemica dopo le notizie pubblicate dal Fatto Quotidiano: M5S, MIR, MRS chiedono le dimissioni di Vendola

vendola-pagliaro

LECCE- Dopo le notizie pubblicate dal Fatto Quotidiano, si scatenano le richieste di dimissioni nei confronti del governatore pugliese. “Proviamo disgusto” tuona il movimento 5 Stelle che, dal web invoca le dimissioni di Vendola. Anche il presidente del MRS e coordinatore regionale del MIR, Paolo Pagliaro, chiede le dimissioni.

Le risate di Vendola alle domande sui tumori, durante conversazioni telefoniche, causati dall’Ilva di Taranto, sono a dir poco aberranti e fanno emergere una vera crisi della moralita’ e legalita’ nelle istituzioni locali: uno squallore insopportabile che mina ogni valore nell’amministrazione della cosa pubblica. Davanti a questo, a garanzia di tutti i tarantini, salentini e pugliesi, ci sorprende che dalle opposizioni non si sia gia’ fatto fronte comune nel chiedere immediate dimissioni di Vendola.”

Con i suoi proclami e le sue battaglie di facciata  Vendola sembra aver preso in giro tarantini e pugliesi tutti”, dice il sen del Pdl Pietro Iurlaro. Che penseranno  sentendo la sua telefonata ossequiosa ai vertici Ilva, quelle migliaia di tarantini, mamme e bambini compresi, che anni fa lui stesso aizzava contro il ‘mostro d’acciaio’?

Dai pranzetti amichevoli con chi poi si troverà a giudicarlo, ed assolverlo, alle telefonate inopportune ed imbarazzanti con i vertici Ilva che ufficialmente e pubblicamente combatteva, Vendola continua a sorprendere gli elettori pugliesi che l’hanno votato fidandosi del volto ufficiale e pubblico che egli mostrava ma che ogni giorno di piú si rivela diametralmente opposto agli atteggiamenti reali e privati: dichiarazioni del  Sen. del Pdl Vittorio Zizza.

E ancora il deputato Roberto Marti dice:  Vendola continua ogni giorno di piú a smentire se stesso e la sua storia personale e politica. chi è davvero ? Ha il dovere di spiegarlo ai cittadini pugliesi”.

Parla di una imbarazzante trasfigurazione il senatore Tarquinio, mentre Distaso commenta l’imbarazzante tono ammiccante durante la telefonata.

L’unica cosa che Vendola può fare, dice il sen. Francesco Bruni, è  di togliere subito dal nome del partito SEL il sostantivo Ecologia, maldestramente usato da chi ha dimostrato di non conoscerne il significato etimologico e le implicazioni politiche.