Il Mab al commissario: “Sospenda il vicesegretario”

Continua la battaglia della segreteria cittadina del Mab, che aveva chiesto la sospensione dell’incarico per un dirigente indagato del comune di Francavilla.. Il commissario risponde: “Stiamo valutando”

francavilla

FRANCAVILLA- Nelle scorse settimane, aveva invitato il commissario prefettizio Maria Rita Iaculli ad allontanare “in via temporanea e a scopo prudenziale il vicesegretario del Comune di Francavilla Fontana Francesco Taurisano da ogni funzione dirigenziale, stante il coinvolgimento nella ennesima inchiesta giudiziaria”.

Ora, ricevuta la risposta dal viceprefetto, il segretario cittadino del Mab Antonio De Franco insiste sulla questione legalità e, proprio su Taurisano, ritiene che la risposta fornita dalla Iaculli non sia per nulla soddisfacente. Nello specifico, il commissario ha comunicato al Movimento Autonomo di Base che la questione, che poggerebbe su basi normative, è al vaglio dell’amministrazione. Ma questo, allo scoppiettante ragioniere, non basta di certo.

Secondo De Franco, infatti, la risposta data dal commissario è evasiva perché giustificata con il fatto che si tratterebbe di una “prima volta” dell’attuazione del dettato normativo di riferimento. Non è esattamente così visto che, per il Mab, il medesimo provvedimento fu attuato per l’ex dirigente del settore urbanistica Pietro Incalza.

Il caso Taurisano, così come quello Discarica e, per ultimo, le indennità di risultato attribuite ai dirigenti Comunali, quest’anno “vincitori” di ben 61mila euro in premi produttività in base a quanto enunciato da uno specifico nucleo di valutazione, saranno oggetto di una pubblica assemblea organizzata dal Movimento. In una Città dove la politica, da destra a sinistra, e tutta presa dalla campagna elettorale in vista delle prossime amministrative, a De Franco e altri associazionisti va dato merito di aver sollevato questioni importanti e anche piuttosto scomode.