Capitale europea della Cultura: Lecce tra le sei città finaliste

Capitale europea della Cultura: annunciato pubblicamente che le città finaliste sono Cagliari - Perugia - Lecce - Matera - Ravenna - Siena.

lecce

LECCE- “Siamo tra le sei finaliste per Capitale europea della Cultura. Grazie leccesi!”, esulta così il sindaco di Lecce Paolo Perrone su Facebook. A conclusione dei lavori inerenti all’incontro di pre-selezione delle città italiane candidate al titolo di Capitale Europea della Cultura, tenuti presso la Sala del Consiglio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo dall’11 al 15 novembre 2013, è stato annunciato pubblicamente che le città preselezionate sono: Cagliari – Perugia – Lecce – Matera – Ravenna – Siena.

Cosa significherebbe per le nostre città la nomina? Innanzitutto la possibilità di  manifestare la propria vita ed il proprio sviluppo culturale, con ovvi vantaggi economici e sociali. La città prescelta, il 2014 sarà l’anno dell’Italia e della Bulgaria, dovrà rappresentare il punto di approdo per tutto il continente e dovrà offrire il massimo relativo alla propria lingua, alla letteratura, al teatro, alle arti visive, all’artigianato, all’architettura, al cinema ed alla televisione, il tutto in una dimensione europea, dimostrando di essere una ricchezza per l’unione.

La città prescelta riceverà un premio dedicato a Melina Mercouri, donna di cultura che ebbe prima l’idea: un milione e mezzo di euro che verrà consegnato tre mesi prima dell’inizio della manifestazione. Praticamente una corsa all’oro e una grande opportunità per la politica locale.

Dal 1985, data dell’istituzione della competizione ad oggi, sono 32 le città che si sono potute fregiare di tale titolo che ha come scopo quello di far respirare i cittadini aria d’europa: tra queste le ultime nel 2013 Marsiglia in Francia e Kodice in Slovacchia.