Taranto: piove sulla fabbrica e un fiume rosso arriva in città

Piove sull'Ilva di Taranto e un fiume di polveri rosse vengono trasportate dall'acqua fino alle abitazioni. Le immagini shock fanno il giro del web

lago rosso

TARANTO –Stanno facendo il giro del web e destando reazioni tra la rabbia e l’indignazione queste foto, scattate da un cittadino e rilanciata sui principali social network. Le immagini sono quelle di un vero e proprio torrente di acqua di colore rossastro scivolato molto probabilmente dallo stabilimento Ilva fino in città. Le piogge, che nelle scorse ore hanno imperversato sul capoluogo hanno trasportato dalla fabbrica le polveri di ferro fino a con fluire in un vero e proprio lago rosso in zona croce. Sotto il nastro trasportatore tra le abitazione e la fabbrica

Le foto sono state postate su Facebook dai gestori del gruppo “Sostenitori del Giudice Patrizia Todisco” e in poco tempo hanno fatto impazzire la rete  le immagini sono state scattate dia un’auto e rendono bene l’idea: l’acqua piovana raccoglie le polveri rosse e le trascina a valle, nell’abitato, colora i bordi dei marciapiedi, riempi le buche nell’asflato, segna, come un a ferita le strade di un quartiere martoriato a ridosso dello stabilimento. Un’altra triste istantanea della convivenze tra città e fabbrica.

I commenti degli internauti sono impietosi : ”…Doveva essere uno splendore quella zona, quando, dove adesso ci sono le strade c’erano i campi e soprattutto dove c’è l’Ilva adesso c’erano campi, doveva essere un paradiso… e ancora ….”…guardate che pattumiera è diventata sta città”.

La pioggia, poi, ha smesso di battere le strade. E sull’asfalto è rimasta la polvere. Rossa. Come tutto qui intorno, dai muri ai guard rail, fino ai tetti delle case, alle cappelle del cimitero dei tarantini

 

lago rosso