Fiamme all’escavatore della Regionale 8, racket?

Potrebbe esserci il racket dietro l'attentato incendiario dell'altra notte che ha distrutto un escavatore della ditta impiegata nei lavori della strada regionale 8. proseguono le indagini.

escavatore

TARANTO- È stato incendiato nella notte tra lunedì e martedì scorsi, lo ricorderete, un escavatore in via Antonio Torro. Un incendio doloso, come fu accertato dai vigili del fuoco intervenuti sul posto. Un incendio che ha fatto scattare le indagini dei cc. Potrebbe essere inquietante il movente dietro l episodio criminoso.

Ad essere distrutto infatti un escavatore utilizzato per i lavori della strada regionale 8, la Taranto Avetrana. Un lavoro pubblico imponente. Ed il caso ha tutto il sapore, amaro, del racket.   E’ stata trovata della benzina sul posto e da  quanto si è appreso, il mezzo pesante, di proprietà di un’impresa di costruzioni e trivellazioni di Potenza, è stato praticamente messo fuori uso: la cabina di guida e una fiancata sono andate distrutte.

Questo farebbe pensare che l’obiettivo fosse proprio quello di colpire  l’impresa, forse a scopo intimidatorio. Tutto fa pensare insomma ad un attentato ma al momento si tratta solo un ‘ipotesi investigativa che non esclude ancora altre piste. Saranno gli uomini del reparto operativo dei cc a fare luce sull’ episodio. La regionale 8  è ritenuta un’infrastruttura strategica per lo sviluppo turistico del territorio ed, in particolare, del versante orientale della provincia.