Sequestrati 13 chili di polpi provenienti da pesca illecita

La polizia marittima della Capitaneria di Porto di Gallipoli hanno seguito controlli presso la pescheria di Monteroni e hanno rinvenuto tredici chilogrammi di polpi congelati provenienti da pesca illecita

foto POLIZIA MARITTIMA

MONTERONI- La squadra di polizia marittima della Capitaneria di Porto di Gallipoli ha rilevato violazioni nella commercializzazione di prodotto ittico e più nello specifico presso una pescheria sita nel Comune di Monteroni di Lecce.

I militari della Guardia Costiera, dopo aver ispezionato le celle frigo dell’esercizio commerciale in questione, hanno rinvenuto tredici chilogrammi di polpi congelati provenienti – così come dichiarato dal titolare della pescheria al momento della contestazione dell’illecito amministrativo – dall’attività di pesca esercitata da pescatori sportivi/ricreativi. Il prodotto ittico in questione è stato quindi sequestrato ed è stata comminata al trasgressore, una sanzione dell’ammontare di millecinquecento euro.

A pochi giorni fa risale invece un’altra attività che ha avuto come bersaglio un pescatore sportivo, sorpreso presso la darsena di Santa Caterina del Comune di Nardò ad effettuare la pesca con un palangaro composto da un numero di ami superiore ai duecento consentiti. Anche in questo caso è stato sequestrato l’attrezzo da pesca nonché circa dodici chilogrammi di pescato ed inflitta una sanzione amministrativa dell’ammontare di mille euro.