Operazione antibracconaggio, tre denunce e sequestri

Sorpresi e denunciati due bracconieri in località "Papaleo" a Gallipoli a sparare contro specie protette. In località "l'Ario'" sorpreso a denunciato un cacciatore in possesso di un richiamo acustico vietato

antibracconaggio CFS

GALLIPOLI- Gli agenti del Comando Stazione del Corpo Forestale di Gallipoli, unitamente a personale del NIPAF del Comando provinciale di Lecce hanno sorpreso e denunciato due bracconieri, un 21enne di Brendola (Vi) e un 69enne di Taviano, in località “Papaleo” a Gallipoli intenti a cacciare specie protette.
Successivamente in località “l’Ario'” sempre in agro di Gallipoli, è stato sorpreso un altro cacciatore di anni 55 di Matino (LE), in attività venatoria, con un richiamo acustico vietato e di uno storno, appartenente a specie di avifauna nei cui confronto la caccia non è consentita.

Nelle circostanze dei fatti sono stati sequestrati il richiamo acustico, le armi e cartucce da caccia in uso rinvenute, nonchè la selvaggina abbattuta.