10 chili di botti nell’armadio, arrestato 34enne

Statte: i Carabinieri arrestano un uomo del luogo per detenzione di materiale esplodente.

botti illegali

STATTE- Nel pomeriggio di sabato, i Carabinieri della Stazione di Statte hanno arrestato SPORTELLI Antonio, 34enne del luogo, noto alle Forze di Polizia, per detenzione di materiale esplodente.
L’uomo, difatti, a seguito di perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso di numeroso materiale esplodente, per la maggior parte classificato come artifici pirotecnici veri e propri, per la cui manipolazione è necessaria apposita autorizzazione di polizia che l’individuo non aveva, ed altro ancora non riportante alcuna classificazione e pertanto di per sè illecito.

Nella circostanza, i militari rinvenivano anche un mortaio in metallo, alto 50 centimetri, necessario per il lancio degli stessi fuochi d’artificio. Numerosi manufatti rinvenuti avevano, inoltre, dimensioni consistenti, fino al peso di 500 grammi cadauno, quindi di notevole potenziale esplodente. Complessivamente, il materiale ritrovato aveva una considerevole “massa attiva”, cioè il peso netto del composto chimico esplodente, pari a 10 chilogrammi. Il tutto, peraltro, occultato pericolosamente all’interno dell’armadio della stanza da letto.

In considerazione di quanto sopra, SPORTELLI Antonio veniva dichiarato in stato d’arresto e, dopo le formalità di rito, tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto a disposizione del P.M. di turno.