Taranto, ancora tre punti firmati da Molinari

Il Taranto vince in casa contro il Gelbison e si rilancia nuovamente in classifica. I tre punti portano la firma di Molinari in gol su calcio di rigore concesso al termine del primo tempo. Nelle ripresa i rossoblù hanno controllato il match senza correre rischi.

TIM

TARANTO-  Il Taranto non tradisce le attese e centra una vittoria importantissima contro il Gelbison. Allo stadio Iacovone mister Papagni punta a rafforzare la convinzione che la sua cura sia quella giusta a riportare la squadra rossoblu’ nei piani alti della classifica, riaprire il campionato e rispondere alle aspettative di società e tifosi.

Una vittoria di rigore per giocare con le parole, i tre punti arrivano grazie infatti al penalty trasformato dal solito Molinari al termine del primo tempo. Un gol che premia la maggiore qualità dei padroni di casa capaci di giocare la prima frazione di gara quasi interamente nella metà campo dei campani. Tanto possesso palla per i rossoblu’, a dire il vero poche occasioni da gol prodotte ma comunque Mignogna e compagni hanno tenute ferme in mano le redini del match. Serviva un episodio a cambiare il volto del match e questo è arrivato sugli sviluppi di un calcio d’angolo a seguito di un’azione finalizzata da Molinari sul palo. Ancora viene steso in area ed è calcio di rigore trasformato dallo stesso Molinari.

Nel secondo tempo il Gelbison non è riuscito ad imbastire una reazione tale da impensierire la squadra di Papagni che ha continuato ad esercitare una costante pressione e predominio territoriale nonostante i ritmi si siano notevolmente abbassati.

Le azioni più pericolose infatti sono state di marca rossoblù. Sul match ha provato a mettere la propria firma anche Migoni che si è fatto notare con un bolide dalla distanza disinnescato dal portiere ospite. Il Taranto non si è mai scoperto, non ha mai offerto concretamente all’avversario al possibilità di colpire, ha continuato a controllare il gioco. Al triplice fischio il Taranto tira un altro sospiro di sollievo, si gode un’altra vittoria che permette al tecnico e alla società di guardare con ottimismo la rimonta in classifica. Il periodo buio sembra essere ormai alle spalle ma guai a credere di aver risolto tutti i problemi.