Minaccia e molestie all’ex compagna, in manette presunto stalker

Per 5 mesi avrebbe molestato e persino picchiato la sua ex compagna, sfruttando persino il profilo facebook di un suo dipendente. Finisce ai domiciliari un 58enne di Latiano, accusato di Stalking.

violenza sessuale

LATIANO- Per 5 mesi, avrebbe perseguitato una giovane donna di Francavilla Fontana, con molestie, minacce e addirittura aggressioni fisiche. Per questo, con l’accusa di stalking, i carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile della Città degli Imperiali hanno arrestato, dando esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip del Tribunale di Brindisi, un 58enne di Latiano.
Il provvedimento è il frutto di un’articolata attività di indagine messa in campo proprio dai militari che, coordinati dal tenente Roberto Rampino, hanno raccolto gli elementi di colpevolezza in carico all’uomo, ora sottoposto alla misura cautelativa dei domiciliari.

I fatti risalgono allo scorso Marzo, quando il 58enne, non accettando la fine del rapporto con la donna, avrebbe perso letteralmente la testa. Sarebbero decine gli episodi, protratti fino allo scorso agosto, messi in atto ai danni della vittima. In particolare, la 32enne sarebbe stata molestata, minacciata, ripetutamente insultata.

Mediante telefonate ed sms, ma anche tramite appostamenti, durati interi pomeriggi, nei pressi della sua abitazione. Abitazione più volte forzata, con tanto di irruzione, in una circostanza, dentro casa della poveretta. Per due volte, invece, il presunto stalker ha aggredito fisicamente l’ex compagna, picchiandola e ferendola. Una sorta di ossessione, sfociata anche nelle persecuzione informatica. L’uomo, utilizzando il profilo Facebook di un amico in suo dipendente, amico della donna, controllava i post della ex che ha dovuto fronteggiare un continuo stato d’ansia e di paura.

L’incubo, per la ragazza, è finalmente finito. Le indagini dei militari hanno incastrato l’uomo che, su disposizione del Gip, è stato costretto ai domiciliari.