Deturpa paesaggio, demolita casa abusiva

Demolita, nel parco di Porto Selvaggio, un'abitazione realizzata nonostante l'assenza di concessioni edilizie e nonostante un sequestro, quando era ancora allo stato rustico, dieci anni fa. L'intervento è stato disposto dalla Procura di Lecce.

ruspa

PORTO SELVAGGIO-  Nonostante l’assenza di concessione edilizia, e nonostante un vecchio sequestro, operato 10 anni fa dalla Polizia Municipale di Nardò, la casa è stata comunque edificata a Porto Selvaggio, in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico. Per l’esattezza a Torre Uluzzo, nel parco di Porto Selvaggio.
Ed è qui che è intervenuta la procura di Lecce, con l’esecuzione di un ordine di demolizione firmata dal procuratore aggiunto Ennio Cillo.
L’immobile raso al suolo è un’abitazione civile, di circa 75 mq. Già nel 2003, quando era ancora allo stato rustico, era intervenuta la polizia comunale che aveva proceduto con il sequestro. Nonostante ciò, erano stati violati i sigilli e portati a termine i lavori, malgrado le intimazioni e l’ordine di sospensione emesso dal Dirigente del Settore Urbanistica del Comune di Nardò.

Con questo intervento, sale a 150 il numero delle costruzioni non in regola demolite sulla costa salentina. E non è tutto. A breve sono previsti ulteriori interventi in zone di particolare pregio ambientale per il recupero del patrimonio paesaggistico dell’intera collettività.