Pd: domani congresso provinciale, veleno nei circoli. Prove di dialogo Rampino-Toma

Domani a Lecce si terrà il congresso provinciale del Pd per eleggere il nuovo segretario, ma le polemiche non si arrestano: ancora problemi in alcuni circoli. Intanto Rampino e Toma fanno prove di dialogo in vista del ballottaggio.

alfonso rampino

LECCE- “I congressi fotografano la situazione del partito salentino: se la si vuole vedere positivamente, una pluralità di proposte (anche se ho sentito solo parlare di tessere!) più che di proposte; se la si vede negativamente, siamo di fronte a una spaccatura, una frammentazione”.

E’ il quadro che dipinge il nuovo segretario cittadino del Pd Leccese, Fabrizio Marra, sull’andamento dei discussi congressi salentini. Però il responsabile del partito leccese spiega che adesso c’è bisogno di guardare avanti e lancia un avvertimento alla segreteria uscente: “Non si delegittimino i futuri segretari. Comunque, a differenza di una parte assai minoritaria di iscritti, se pur autorevoli, nella città capoluogo, tutti sono disponibili ad accettare il responso del congresso”.

Nelle prossime ore, al President di Lecce, dalle 16,30 in poi, i delegati saranno chiamati a scegliere il proprio segretario provinciale, in un clima che non sarà certo dei migliori. Fino all’ultimo giorno si continuano a registrare veleni e polemiche nei singoli circoli: da Palmariggi a Carmiano sono stati registrati problemi di adeguamento ai criteri o procedurali, ma anche gravi accuse, come a Novoli, per presunte infiltrazioni da parte di alcuni personaggi di centrodestra.

In quest’ultimo paese, in particolare, i rampiniani sono intervenuti per bloccare la nomina a garante di Abaterusso, personaggio di spicco del partito molto vicino a Piconese. Alcuni circoli si sono rifiutati di fare tutto in tempo, perché erano determinati a chiedere il rinvio dei congressi. Intanto, tra Rampino e Toma è tornato il sereno, dopo le polemiche per il caso gallipolino.

I due candidati, che rincorrono Piconese, ora fanno prove di dialogo in vista del ballottaggio: sarà inevitabile, per loro, unire le forze per contrastare il sindaco di Uggiano. Intanto, il segretario nazionale Epifani ha spiegato che gli occhi sono aperti su tutti i congressi provinciali, incluso Lecce, dove ci sarà il ballottaggio: sono previste sanzioni molto pesanti per chi giocherà sporco.