Incidente alla Scarlino, spunta un altro indagato

Un nuovo indagato nell’indagine sul tragico incidente avvenuto nell'azienda Scarlino. Si tratta di un operaio, dipendente della stessa azienda finito nel registro degli indagati con l'accusa di favoreggiamento.

taurisano

TAURISANO- Ci sarebbe un nuovo indagato nell’indagine sul tragico incidente avvenuto nell’azienda Scarlino di Taurisano durante il quale ha perso la vita Mario Orlando, rimasto schiacciato da un’impastatrice in funzione.
Si tratta di un operaio, dipendente della stessa azienda finito nel registro degli indagati con l’accusa di favoreggiamento. Si tratta dell’uomo che avrebbe raccontato agli inquirenti, gli agenti del commissariato di Taurisano coordinati dal pm Carmen Ruggieri, durante un interrogatorio, che la vittima, in quel momento nell’impastatrice per pulire, avrebbe scherzato invitando un collega ad accendere il macchinario.

Secondo gli investigatori si tratterebbe di una versione fantasiosa studiata per confondere le acque e per far credere che l’impastatrice fosse spenta mentre la vittima si trovava vicino.