Brindisi, difesa da inventare. Fuori anche bomber Gambino

Nonostante la squadra di mister Ciullo sia ad un passo dalla vetta, la formazione biancazzurra resta con i piedi per terra. Per la sfida con il Manfredonia, il tecnico dovrà inventare la difesa e fare a meno di bomber Gambino squalificato.

Giuseppe-Gambino-con-la-maglia-del-Brindisi

BRINDISI- Conquistato un posto di prima fascia tra le formazioni di vertice, il Brindisi continua a pensare in piccolo facendo cose da grandi. La squadra di mister Ciullo mette nel mirino la vetta della classifica e soprattutto punta ora le sue attenzioni sul Manfredonia, prossimo avversario. Messa alle spalle la vittoria ottenuta contro un ostico Real Vico domenica scorsa, la brigata di mister Ciullo prepara l’assalto in terra dauna consapevole che non sarà della gara il bomber Gambino espulso nel corso dell’ultima giornata.

Al suo posto si candida Albano che potrebbe così trovare spazio proprio contro la sua ex squadra, quel Manfredonia che aveva lasciato per approdare in maglia biancazzurra. Rientra Liotti dopo un turno di stop forzato mentre Patti è nella lista dei disponibili a causa di un problema muscolare.

In dubbio è invece l’altro difensore Cacace per il quale però sembrano esserci i margini di recupero in vista della sfida con il Manfredonia. Ciullo che non sarà in panchina perchè espulso dall’arbitro domenica scorsa, registra dunque preoccupazioni solo nel pacchetto arretrato me i prossimi giorni forniranno risposte piu’ concrete al tecnico circa la condizione di alcuni elementi.