Rimosso l’eternit dallo scantinato dell’orrore

Dopo la denuncia di Telerama, i 4 vasconi eternit installati nello scantinato della palazzina Iacp di Francavilla Fontana sono stati rimossi in mattinata. Ma l’intera zona è a “rischio amianto”.

crepe

FRANCAVILLA- I 4 vasconi in eternit installati decenni fa in uno scantinato di una palazzina dello Iacp a Francavilla Fontana in “Quartiere Musicisti” sono stati rimossi in mattinata. Gli operai di un’azienda specializzata, su mandato dell’Istituto Autonomo Case Popolari, hanno provveduto alla rimozione, finalizzata allo smaltimento, del pericoloso materiale in base a quanto previsto dai lavori di messa in sicurezza della palazzina. Insomma, che dopo decenni le vasche in amianto, in parte già in deterioramento, siano state smantellate dopo soli 3 giorni dal blitz delle telecamere di Telerama è solo un caso.
Risolto un problema, ne restano altri. In primis, le crepe nei muri e i balconi pericolanti. Senza dimenticare le infiltrazioni dell’acqua e la pioggia all’interno degli appartamenti. Tutte circostanze denunciate dai residenti e che, nelle prossime settimane, dovrebbero essere risolte dagli operai al lavoro.

Dovranno essere rimosse, inoltre, anche le canaline per il deflusso delle acque meteoriche installate sulle facciate dei palazzi. L’intera zona, dove gli stessi residente lamentano un’incidenza di patologie tumorali notevole, ne è piena. Un intero quartiere, insomma, fuorilegge. Più di quanto un qualsiasi “bando col trucco”, quello destinato alla risoluzioni dei problemi di carattere idrogeologico ora oggetto di indagine da parte della Procura di Brindisi, potesse far immaginare.