Barriere archittetoniche, la denuncia di “Super Mario” sui media nazionali

Il filmato girato da Rosario Epifani, il disabile di Oria alle prese con le barriere architettoniche, approda anche sui media nazionali. E intanto il Comune promette: “presto risolveremo tutti i diagi”.

disabile

ORIA- Con un po’ di ritardo rispetto a Telerama, che ne aveva parlato lo scorso 18 settembre, anche i media nazionali hanno dedicato ampio spazio alla denuncia, invero originale, di Rosario Epifani, giovane disabile di Oria che ha realizzato qualche tempo fa un filmato che lo vede alle prese con il problema della barriere architettoniche presenti nella sua città.

Lui, Rosario, è una sorta di Super Mario, popolare personaggio dei videogiochi Nintendo.

Nel videogame, l’idraulico Super Mario deve vedersela con i cattivi funghi del regno di Bowser, cattivone finale. Nella vita di tutti i giorni, i funghi, e quindi gli ostacoli, sono rappresentati dalle barriere architettoniche. Parcheggi selvaggi, ostacoli insormontabili senza trucchi. Ma anche l’assurda indifferenza verso i diversamente abili.

Nelle scorse ore, ne hanno parlato tutti, da Mediaset alla Rai. Così, siamo tornati a Oria, per chiedere lumi all’amministrazione Comunale. Che ammette il problema e promette, per voce del vicesindaco con delega ai lavori pubblici Claudio Zanzarelli, una risoluzione del problema. Per Rosario e per tutti i cittadini alle prese con gli stessi disagi.

Intanto, potere dell’informazione, in mattinata, nei pressi dell’abitazione di Rosario, che invita tutti a denunciare situazioni di questo genere con un proprio video, è stato installato uno scivolo. Un piccolo passo, se pur tardivo, verso una città finalmente a misura d’uomo: Carrozina o meno, cambia poco.