Vertenza Dussmann, a rischio i lavoratori della marina

Rischiano di perdere il posto di lavoro i dipendenti Dussmann, impiegati nella gestione della mensa della marina di Taranto. Una vertenza che si accoda alle altre, da Vestas a Marcegaglia, a Nardelli. Taranto in ginocchio

dussman

TARANTO- Non bastavano le stangate Vestas, Marcegaglia, Natuzzi, Miroglio. Tra le vertenze che stanno mettendo in ginocchio Taranto e la sua provincia ritorna anche quella della Dussman service e di euroservizi. Per 500 dipendenti delle due aziende si è appena chiusa , il 31 ottobre, la proroga dei termini del precedente appalto, appunto già scaduto. Poco più di un mese fa l’ultimo sit in davanti alla prefettura e l’intervento del consigliere regionale Annarita Lemma del Pd che richiamava l’attenzione  dell’assessore regionale per le politiche del lavoro Leo Caroli, perchè anche questa vertenza fosse catalogata tra quelle più gravi nel territorio regionale, così da poter mettere in campo delle azioni mirate.

Ma tornano a tremare i lavoratori della ditta d’appalto, in particolare quelli impiegati nella marina militare di Taranto che, a quanto apre avrebbe deciso di non rinnovare l’appalto puntando su risorse interne, in particolare per quanto riguarda i dipendenti impiegati nella gestione della mensa.