Stp, autista al telefono mentre guida: “Io posso, sono uno che conta”

QuattroStelle

BRINDISI- “La prego, potrebbe evitare di parlare al telefono mentre guida? Io posso – risponde l’autista – perché sono uno che comanda”. Sarebbe questo il contenuto di una breve conversazione tra alcuni giovani studenti e un’autista di bus della Stp, beccato dai ragazzi mentre, alla guida del mezzo, parla al telefono. I ragazzi, secondo quanto riporta sulla sua pagina Facebook Alessandro Carluccio, mesagnese già noto al pubblico come “figlio delle Iene” e aurore di altri scoop in provincia di Brindisi, avrebbero gentilmente chiesto all’autista di riagganciare dato che mentre si guida parlare al telefono è categoricamente vietato. Tanto più quando si ha la responsabilità di tante persone.

Eppure, l’autista non avrebbe seguito il consiglio dei ragazzi. Anzi.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*