Stp, autista al telefono mentre guida: “Io posso, sono uno che conta”

Al telefono mentre guida un bus della Stp e rimproverato dagli studenti, che lo invitano a chiudere la chiamata. Ma lui risponde: “Io posso, sono uno che conta”. E sul web, postano la foto e scoppia la polemica.

autista-2

BRINDISI- “La prego, potrebbe evitare di parlare al telefono mentre guida? Io posso – risponde l’autista – perché sono uno che comanda”. Sarebbe questo il contenuto di una breve conversazione tra alcuni giovani studenti e un’autista di bus della Stp, beccato dai ragazzi mentre, alla guida del mezzo, parla al telefono. I ragazzi, secondo quanto riporta sulla sua pagina Facebook Alessandro Carluccio, mesagnese già noto al pubblico come “figlio delle Iene” e aurore di altri scoop in provincia di Brindisi, avrebbero gentilmente chiesto all’autista di riagganciare dato che mentre si guida parlare al telefono è categoricamente vietato. Tanto più quando si ha la responsabilità di tante persone.

Eppure, l’autista non avrebbe seguito il consiglio dei ragazzi. Anzi.