Molestie a conduttrice Rai, presunto stalker a processo

Avrebbe offeso ripetutamente, attraverso la rete internet, la reputazione della conduttrice del Tg 1 Cinzia Fiorato, creando nella vittima ansia e timore. a processo tarantino

cinzia_fiorato_645

TARANTO- Avrebbe perseguitato con atteggiamenti da stalker la conduttrice del Tg 1 Cinzia Fiorato. L’uomo,  Giovanni Albore, genovese di 52 anni ma residente a Taranto , è accusato di diffamazione a mezzo stampa e di atti persecutori.

Albore è accusato di aver offeso ripetutamente, attraverso la rete internet, la reputazione della giornalista, dimostrando, sempre con messaggi pubblicati sul web, di conoscere tutti i suoi orari, gli spostamenti privati e nei luoghi di lavoro. In questo modo – secondo il pm inquirente Mariano Buccoliero – ha creato nella Fiorato “uno stato permanente di ansia e timore tale da alterare le normali abitudini di vita”. La conduttrice infatti avrebbe rinunciato a condurre il tg della sera.

Gli accertamenti sono stati avviati dopo otto denunce presentate dal 2011 ai pm romani, che hanno poi inviato gli atti a Taranto.