Attentato Brindisi, legale Vantaggiato: “Ha vizio di mente. Non fu atto terroristico”

QuattroStelle

BRINDISI- Giovanni Vantaggiato, condannato all’ergastolo per l’attentato del 19 maggio 2012 davanti alla scuola Morvillo Falcone di Brindisi in cui morì la 16enne Melissa Bassi e rimasero ferite altre 9 persone fra studenti e passanti, va ”assolto per vizio di mente, previa rinnovazione dell’istruttoria dibattimentale e espletamento di perizia psichiatrica”. Lo afferma il suo avvocato, Franco Orlando, che ha depositato l’appello in cui sostiene che ”non si trattò di un atto terroristico”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*