Turismo religioso in nome di Don Tonino Bello

E' stato presentato, ad Alessano, un progetto per valorizzare il turismo, in particolare quello religioso. Figura di riferimento quella di Don Tonino Bello.

don tonino bello

LEUCA- Il Capo di Leuca è come uno scrigno che custodisce tesori preziosi non solo dal punto di vista paesaggistico, ma anche storico. Ecco perchè il Gruppo di Azione Locale “Capo S. Maria di Leuca” ha ideato un progetto per valorizzare il territorio favorendo, nello stesso tempo, lo sviluppo del turismo religioso.
L’obiettivo è promuovere nuove offerte turistiche attirando visitatori non solo italiani, ma anche e soprattutto stranieri. Il progetto è cofinanziato dal Programma di Sviluppo Rurale della Puglia 2007 – 2013.

Saranno individuati appositi sentieri collegati fra di loro con un sistema integrato in modo che non siano concepiti come singoli percorsi. Saranno, come ha sottolineato il Presidente del GAL, Rinaldo Rizzo, anelli di un’unica catena. Tutto poi ruoterà attorno a stazioni di servizio rurali, ovvero, punti d’incontro dove sarà possibile reperire tutte le informazioni per scoprire peculiarità e ricchezze del territorio.

Fiore all’occhiello di questo progetto è il percorso religioso, con un apposito viaggio dedicato a Don Tonino Bello, il cosiddetto “Sentiero della Pace”, per visitare e conoscere tutti i luoghi sacri che raccontano la sua vita, le sue opere e i suoi insegnamenti e che hanno fatto di Alessano una importante meta del turismo religioso.