Imprenditore muore schiacciato da muletto, Procura apre inchiesta

Piccolo imprenditore di origine albanese muore schiacciato mentre carica l'uva nella sua azienda agricola. La procura apre un'inchiesta sull'ennesima morte bianca

muletto uva

CASTELLANETA- Stava caricando l’uva, quando il muletto si è ribaltato e lo ha schiacciato, uccidendolo. È morto cosi , nelle campagne di contrada Palatonno, alla periferia di Castellaneta, un piccolo imprenditore di origine albanese: Bashtim Tola, 37 anni, residente a Conversano. La procura di Taranto ha aperto un’inchiesta sull’incidente, avvenuto dopo le 20.

Dalle prime indagini sembra che il 37enne, stesse spostando un grosso carico di uva dalle celle frigo presenti all’interno della sua azienda, al cassone di un camion. Operazioni di carico e scarico effettuate con il muletto che poi si è capovolto, travolgendo la vittima.

L’imprenditore, stando alla ricostruzione dei CC, ha perso improvvisamente il controllo del mezzo che, si è ribaltato schiacciando il suo conducente, saltato dall’ abitacolo dopo un volo di un metro e mezzo. I dipendenti della azienda sono stati i primi ad accorrere in soccorso del 37enne che però è morto quasi sul colpo.

Il decesso è stato constatato dai sanitari del 118. Troppo gravi le ferite riportate. Sul posto , oltre i Carabinieri della Compagnia di Castellaneta, gli ispettori del lavoro dello Spesal che ora dovranno ricostruire l’esatta dinamica degli avvenimenti. La salma, intanto, dopo gli accertamenti, è stata restituita dal pm alla famiglia.