Droga per i “Santi”, in manette brindisino

Un intero appartamento utilizzato come deposito per la droga da vendere per le festività dei santi. Finisce in manette un 30enne brindisino

arresto

BRINDISI- Santi in Paradiso, droga per la città. Finisce in manette con l’accusa di spaccio, il 30enne brindisino, già noto alle forze dell’ordine, Christian Manni, arrestato dalla Squadra Mobile nell’ambito di specifici controlli antistupefacenti programmati in concomitanza con la festività di Ognissanti.
Infatti, monitorando la presenza di consumatori di droghe nei posti da loro solitamente frequentati , si è giunti all’individuazione di uno dei depositi destinati all’occultamento della droga da spacciare, un appartamento vuoto e in ristrutturazione ubicato nel Quartiere Commenda.

L’esame su alcuni campioni analizzati presso il Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica dava esito positivo. Si trattava proprio di marijuana che, nella circostanza, era suddivisa in 3 panetti da chilo, 7 da 100 grammi e 5 da 50 grammi, per un peso complessivo di circa 5 chili.

Oltre alla sostanza stupefacente, è stato rinvenuto e sequestrato materiale utilizzato per il confezionamento della stessa. Mentre Manni, trovato in possesso delle chiavi di accesso dell’appartamento in questione, è finito in manette. A differenza del vero proprietario dell’appartemento, assolutamente estraneo alla vicenda e, quindi, alla droga.