Voto di scambio alle amministrative, indaga la Procura

L'ombra del voto di scambio sulla scorsa campagna elettorale a Fasano. Ancora nessun indagato, ma gli inquirenti stanno ascoltando persone informate dei fatti.

FASANO

FASANO- Ombre sulle amministrative 2012 nella Città della Selva, al centro delle attenzioni, per ora solo quelle visto che non risultano ancora essere stati notificati avvisi di garanzia, della magistratura di Brindisi. L’ipotesi di reato su cui si muove con discrezione la Procura è il voto di scambio, attuato da alcuni soggetti nell’ultima campagna elettorale.
Favori in cambio di una preferenza, sembrerebbe nel settore del sociale e dei lavori socialmente utili già captati dalle forze dell’ordine in piena campagna elettorale e che poi, anche nelle ultime settimane, avrebbero fatto capolino, a mo di battutine sarcastiche, anche su alcune pagine Facebook.

Insomma, almeno per ora, nulla di concreto. Solo ipotesi investigative, per altro portate avanti sottotraccia, e nessun iscritto nel registro degli indagati.

Eppure, qualcosa appunto si muove. Alcune persone “informate dei fatti”, sarebbero già state convocate o ascoltate dalle forze dell’ordine.  Semplici cittadini, magari rimasti invischiati in qualche discussione “piccante” sui social network. Da lle risultanze complessive di riscontri e dichiarazioni, la Procura dovrà poi tirare le somme. E decidere se proseguire in questa delicata e misteriosa indagine.