Pdl, a Taranto volano gli stracci

Volano gli stracci nel Pdl ionico. Cristella accusa il segretario Montanaro: «c'è fetore di conservatorismo», lui replica«sei consigliere regionale per grazia ricevuta». Asse Sala -Cristella contro la dirigenza provinciali. Chiarelli prova a mediare. Ma il partito è alla resa dei conti.

taranto-comune

TARANTO- Volano gli stracci, nel Pdl, dopo l’atto di accusa del consigliere regionale Giuseppe Cristella ai vertici del coordinamento provinciale. Dopo l’intervista ai nostri microfoni del vice coordinatore, Renato Perrini che in qualche modo ha cercato di stemperare i toni, è il segretario del partito, Luigi Montanaro, a dare nuovamente fuoco alle polveri.
L’ex sindaco di Ginosa, in una dura replica a Cristella, arriva a definirlo “consigliere per grazia ricevuta” dopo che l’ex Sindaco di Laterza ha accusato il coordinamento provinciale di mancato coinvolgimento e discussione interna al partito. Ma non solo. Nella dura replica a Cristella Montanaro risponde alla accuse mosse dal consigliere di ” odore di conservatorismo” con accuse di carrierismo. Opportunismo e trasformismo.

Insomma nel Pdl sono ai piatti in faccia.  Uno scontro che sa di resa dei conti nel partito. Di una battaglia in corso tra il coordinamento cittadino e quello provinciale.   In tutto questo il deputato Gianfranco Chiarelli ci prova a fare da paciere. Ma lo scontro ormai è aperto.