Maxi truffa ai clienti: la Procura chiude le indagini sull’avv. Cardigliano

Chiuse le indagini sull'avvocato Alfredo Cardigliano accusato di truffa aggravata e patrocinio infedele, arrestato e poi scarcerato per decorrenza dei termini di custodia cautelare.

tribunale

RUFFANO– ll pm Paola Guglielmi ha chiuso le indagini sull’avvocato Alfredo Cardigliano, 46enne originario di Ruffano, con le accuse di truffa aggravata e patrocinio infedele arrestato e poi scarcerato per decorrenza dei termini di custodia cautelare.

Insieme con lui, compare nell’avviso di conclusione delle indagini preliminari il nome del suo collaboratore Alessandro Maraschio, 49 anni, di Ruffano.

Alle prime denunce dei clienti che lamentavano di essere stati raggirati, nel tempo se ne sono aggiunte altre. La tecnica sarebbe stata quasi sempre la stessa: l’avvocato avrebbe paventato ai clienti il rischio di perdere casa o azienda pignorate e avrebbe così indotto gli stessi a pagare ingenti somme di denaro per estinguere la procedura.

Ora con i loro avv Pantaleo Cannoletta e Luigi corvaglia, gli indagati hanno 20 giorni per chiedere di essere interrogati o presentare eventuali memorie prima che la procura decida se richiederne o meno il rinvio a giudizio.