Si ricovera e una famiglia gli occupa la casa: sotto sigilli l’immobile

Si ricovera e una donna occupa la sua abitazione con i suoi tre figli. E' successo ad un 74enne di Gallipoli proprietario di un immobile dello Iacp. La casa stamattina è finita sotto sigilli.

iacp

GALLIPOLI– Lascia la sua abitazione per andare in ospedale e una donna con tre figli pensa bene di occuparla abusivamente. E’ accaduto nei giorni scorsi a Gallipoli.  La denuncia del legittimo proprietario della casa popolare occupata è finita sulla scrivania del sostituto procuratore Antonio Negro che ha richiesto il sequestro preventivo dell’abitazione. E i sigilli sono stati applicati questa mattina dagli agenti della polizia municipale della Città bella su provvedimento del giudice delle indagini preliminari Alcide Maritati.

Il proprietario dell’alloggio dello Iacp (l’istituto autonomo per le case popolari) ha 74 anni. Qualche giorno si è recato in ospedale dove è stato ricoverato. In casa aveva lasciato tutte le sue cose: vestiti, cibo, oggetti di valore. Mai avrebbe immaginato che le sue stanze sarebbero state invase da un’intera famiglia in difficoltà. Da una donna, insieme con i suoi tre figli e che, tra l’altro, ha dichiarato di essere nuovamente incinta.

La vicenda ha dell’assurdo. Magari la signora sperava o riteneva che il 74enne non sarebbe più tornato a casa. Sicuramente lei non aveva altro posto dove andare con i suoi bambini. Fatto sta che il 74enne a breve sarà dimesso e, naturalmente, vuole poter tornare nella sua abitazione.

Per questo ha chiesto aiuto all’Autorità Giudiziaria. Il magistrato ha quindi aperto un fascicolo d’inchiesta, ipotizzando, nei confronti della signora, l’accusa di occupazione abusiva. E proprio nelle scorse ore è stato disposto il sequestro.

Le indagini appena iniziate chiariranno come siano andate realmente le cose e se qualcuno abbia influenzato in qualche modo la decisione della donna finita nei guai.