Fanno pipì sul muro della Santa Croce, scoppia una rissa: due in ospedale

Un gruppo di brindisini che fa la pipì sulla facciata laterale della Basilica di Santa Croce è stato rimproverato da un gruppo di leccesi, scoppia una rissa nel cuore della movida. I due leccesi finiscono in ospedale con le ossa rotte.

santacroce

LECCE- Nel cuore della movida, tra tanta gente che passeggiava, si sono abbassati i pantaloni ed hanno cominciato a fare la pipì sul muro laterale della Basilica di Santa Croce, nella stradina che costeggia sulla destra la chiesa. 

4 brindisini che incuranti dei passanti e forse anche un po’ brilli, intorno alle 2 del mattino hanno imbrattato il monumento bivaccando nelle vicinanze. Un atteggiamento che non è piaciuto a due leccesi che si trovavano a passare da lì e che dopo essere intervenuti rimproverando il gruppo, le hanno prese di santa ragione. Sono stati circondati e picchiati e sono finiti in ospedale con le ossa rotte: per entrambi, di 35 e 33 anni, la prognosi è di 30 giorni.

 Sul posto intanto, allertati dai testimoni alla scena, sono arrivate alcune pattuglie delle volanti che si sono subito messe alla ricerca degli aggressori rintracciati poco dopo per le strade della città.

Le vittime li avevano descritti e non è stato difficile identificarli.

Si tratta di 3 brindisini, tutti 20enni, il quarto non ha aveva materialmente partecipato all’aggressione e a differenza degli altri non ha rimediato una denuncia per lesioni personali gravi e atti contrari alla pubblica decenza.